Per il rilancio

Per il rilancio

Confidi per l’Impresa – “Autorizzato”,   assiste e offre  consulenza e garanzie alle imprese  e, a tale proposito, ha posto in essere  l’iniziativa: ”Per il Rilancio” .

Si tratta di una formidabile leva, per assicurare alle imprese continuità operativa a fronte di possibile crisi di liquidità  e, segnatamente:  

  • nuova finanza per liquidità fino a 800 mila euro tramite garanzia di Stato;
  • consolidamento del debito con finanza aggiuntiva (assistenza L. 662): nuovi finanziamenti concessi grazie a specifiche garanzie pubbliche (assistenza L. 662), per estinguere il debito in essere e concedere contestualmente nuova liquidità;
  • sostegno alla digitalizzazione;
  • incremento linee di cassa con conversione dei fidi, tramite garanzia di Stato;
  • StartUpVola Microcredito tramite garanzia pubblica del 100%.
  • La garanzia totale del 100%, i tempi più rapidi e le procedure automatiche sono riservate per le richieste fino a 25mila euro, sia per le piccole e medie imprese, sia per persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni.
  • Per le operazioni superiori a 25mila euro ed entro gli 800mila euro, no istruttoria valutazione merito creditizio per l’accesso alla garanzia.
  • La garanzia del 100% è possibile solo in forma mista (90% Stato e 10% Confidi per l’Impresa).

Con il contestuale beneficio degli Istituti di credito che possono godere di una ponderazione del 100% sui finanziamenti garantiti. 

Il DPCM del Governo Conte prevede potenti risorse ed è volto ad assicurare alle imprese maggiore liquidità, minore burocrazia, con garanzia del Fondo  gestito da MCC Medio Credito Centrale, fino al 100%.

Confidi per l’Impresa, è Confidi Autorizzato da MCC – Medio Credito Centrale e, consapevole dell’importanza del rapporto sinergico  fra Istituzioni e consorzi (significativa leva per  supportare il tessuto economico), è attrezzato per favorire tempestivamente i soggetti resi ancora più fragili dalla pericolosa crisi  e contribuire alla ripresa.

Altra novità consiste nella possibilità offerta da MCC ai consorzi agricoli (qual è Confidi per l’Impresa) di potere garantire i finanziamenti anche alle imprese agricole.

Si tratta di uno strumento  di crescita e una vera opportunità per lo sviluppo del’agricoltura dell’agroalimentare e della pesca volto ad  assicurare  sostegno a un settore strategico per l’economia, che il Consorzio può garantire, perché si aggiunge alla convenzione già in essere con ISMEA.

Cordialità.
Alessio Lattuca
Presidente Confidi per l’Impresa s.c.

Contact : 3345365846
Info: 392.8087782 

info@confimpresaeuromed.eu            www.confimpresaeuromed.eu

Confidi sportello Check

CONFIDI PER L’IMPRESA
“SPORTELLO PER IL CREDITO” PRESSO le sedi CONFIMPRESA EUROMED PER ACCEDERE ALLA GARANZIA PUBBLICA PER LE PMI Le PARTITE IVA E I PROFESSIONISTI.

GARANZIA PUBBLICA DELL’80%

Confidi per l’Impresa “Autorizzato MCC”, si pone l’obiettivo di favorire l’accesso alle fonti di finanziamento delle piccole e medie imprese (industria, agricoltura, artigianato, commercio, turismo, servizi, innovazione tecnologica, energie alternative, sostenibilità, green economy), mediante la concessione della  garanzia pubblica.

Promuove l’accesso alla garanzia diretta delle PMI aderenti a Confimpresa Euromed offrendo a sportello un servizio di consulenza e assistenza in merito a:

  • Valutazione delle esigenze finanziarie
  • Valutazione dell’ammissibilità al Fondo Centrale di Garanzia
  • Predisposizione della modulistica per la richiesta di finanziamento e per la richiesta della garanzia
  • Presentazione delle domande

LE ATTIVITA’

Il Consorzio promuove l’accesso alla garanzia diretta per le PMI aderenti a Confimpresa Euromed  attraverso lo “Sportello per il credito”, realizzato presso le sedi.

Il servizio offerto alle imprese associate prevede l’espletamento di tutte le attività riguardanti l’accesso al credito garantito dal Fondo Centrale di garanzia, reso possibile grazie a Confidi per l’Impresa “Autorizzato MCC” e  ad apposite convenzioni stipulate con primarie banche e con il sistema delle Banche di credito cooperativo.

Grazie al network ReteConfimpresa e alla capillare diffusione delle sedi territoriali di Confimpresa Euromed e dei Circoli YouConfimpresa, Confidi per l’Impresa può  acquisire direttamente dalle imprese interessate tutta la modulistica e gli allegati necessari per la richiesta del finanziamento e per la richiesta della garanzia.

In virtù dell’ accreditamento di MCC e delle convenzioni stipulate con le banche, Confidi per l’Impresa  può presentare la richiesta di ammissione alla garanzia del Fondo utilizzando le “credenziali in suo possesso” per accedere al portale  appositamente realizzato da MCC,  per la presentazione on line delle domande: con notevole riduzione dei tempi di istruttoria e maggiore sicurezza nella gestione dei dati.

L’attività svolta da Confimpresa Euromed e da Confidi per l’Impresa nei confronti delle imprese offre i vantaggi derivanti da un servizio qualificato che comprende:

  1. Consulenza altamente specializzata
  2. Assistenza completa e gratuita per la compilazione della modulistica necessaria
  3. Garanzia assoluta di accuratezza nella valutazione delle esigenze di finanziamento
  4. Significativa riduzione dei tempi di approvazione delle domande

GUIDA PER LE IMPRESE

Lo Staff di Confimpresa Euromed  e Confidi per l’Impresa, offre alle imprese associate un servizio di consulenza e assistenza per favorire l’accesso al credito assistito dalla garanzia pubblica offerta dal Fondo Centrale di Garanzia pari all’80% e agevolare l’applicazione delle procedure previste per la presentazione delle domande alle banche convenzionate.

Le imprese dell’industria, dell’agricoltura, del commercio, del turismo, dei servizi, dell’innovazione tecnologica, della Green economy, i professionisti (ConsulProf), aderenti a Confimpresa Euromed – per poter richiedere i servizi offerti per l’accesso al Fondo Nazionale di Garanzia – possono rivolgersi allo Sportello Confidi per l’Impresa  presso le sedi di Confimpresa Euromed.

L’impresa e i professionisti – individuata la sede più vicina – avranno a disposizione la consulenza e l’assistenza fornita da Confidi per l’Impresa  per l’espletamento di tutte le formalità previste per la richiesta di finanziamento e l’attivazione della garanzia rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia gestito da MCC.

COSA FARE PER RICHIEDERE LA GARANZIA:
LE 7 FASI DEL PROCESSO

  1. L’impresa (il professionista) si rivolge allo Staff dello Sportello Confidi per l’Impresa presso Confimpresa Euromed  che, considerate le esigenze finanziarie, effettua una prima valutazione dell’ammissibilità al Fondo dell’impresa e dell’operazione proposta.
  2. Una volta verificata la sussistenza dei requisiti per l’ammissibilità al Fondo Centrale di Garanzia, lo Staff di Confidi per l’Impresa e di Confimpresa Euromed  fornisce completa assistenza per la compilazione della modulistica (modulo per la richiesta di finanziamento e modulo per l’istruttoria della richiesta di garanzia) e per la documentazione da allegare.
  3. Successivamente all’acquisizione della documentazione, lo Staff  Confidi per l’Impresa-Confimpresa Euromed  invia alla struttura centrale di Confidi per l’Impresa la documentazione completa per la richiesta del finanziamento e della garanzia.
  4. Confidi per l’Impresa presenta la richiesta di ammissione alla garanzia del Fondo mediante l’inserimento dei dati nel Portale – MCC (procedura telematica accessibile soltanto a chi è in possesso della password ). Effettuato, con esito positivo, l’inserimento della richiesta nella procedura, la struttura centrale di Confidi per l’Impresa invia la richiesta di finanziamento alla Banca.
  5. Il Comitato di gestione del Fondo relativamente alle pratiche di importo ridotto (fino a 35 mila euro) si limita a comunicare il nulla osta, per quanto attiene alle pratiche di importo superiore delibera l’esito dell’operazione di garanzia e comunica alla banca e all’impresa l’ammissione alla garanzia del Fondo ovvero i motivi che hanno indotto a ritenere inammissibile la richiesta.
  6. La banca, ottenuta l’ammissione alla garanzia eroga il finanziamento all’impresa, previo parere positivo dell’istruttoria sul cliente.

ALTRI SERVIZI X  “Assistenza Finanziaria di Base”

L’impresa e la sua progettualità sono al centro della consulenza di Confidi per l’Impresa, per individuare:    – reali necessità in ambito finanziario e creditizio delle imprese;  – strumenti di finanza agevolata o interventi del fondo di garanzia per le PMI (ex L. 662/96);  – opportunità per migliorare il profilo di presentazione al sistema creditizio;   – evitare comportamenti sbagliati per l’esame del rating bancario, come oggi è valutata dal sistema delle informazioni pubbliche e creditizie. 

Strumenti “Assistenza Finanziaria di Base”: nuovo ruolo del confidi nel rapporto banca-impresa:  

  1. Check-Up Finanziario 
  2. Business Plan > obiettivo banca  
  3. Report Finanziario di Impresa > analisi creditizia professionale  
  4. Tutor Finanziario > analisi finanziaria continuativa 

Confidi per l’Impresa  può essere partner di primaria importanza per ogni azienda nell’affrontare le complesse problematiche della finanza di impresa tramite più canali: 

  • verifica di accesso al Fondo Centrale di Garanzia per le PMI (L. 662/96)
  • linee di credito ordinario a breve e/o medio-lungo termine per tutte le esigenze aziendali
  • linee di credito agevolato per piani di investimento – in convenzione

Grazie all’intervento di Confidi per l’Impresa  – l’impresa richiedente l’affidamento bancario ottiene i seguenti vantaggi aggiuntivi rispetto a un’operazione “diretta” con l’istituto di credito: 

1) ottenimento di condizioni particolarmente favorevoli sui finanziamenti grazie alle convenzioni con numerose aziende di credito

2) ampliamento della capacità di credito del richiedente grazie alla “garanzia mutualistica” 

3) selezione ottimale dei prodotti per la copertura degli investimenti produttivi e la struttura finanziaria d’impresa grazie alla consulenza del Team di esperti 

4) possibilità di ottenere contributi pubblici sotto forma di abbattimento tasso

La struttura si avvale dello Staff composto da consulenti in possesso di specifiche competenze utili per offrire assistenza per la creazione d’impresa (start up) e, anche, di  reti di impresa:  moderno e necessario strumento offerto alle imprese per aiutarle a competere in un mercato che sembrerebbe aver  rilanciato il valore dell’economia reale e la centralità che può assumere la  micro e piccola impresa quale leva prioritaria per sostenere le politiche di sviluppo.

E’ attivo il servizio per offrire alle imprese di svolgere Check-Up Finanziario.

COSA E’

  • strumento indispensabile per conoscere il “punto di partenza”, cioè la situazione che si è creata per effetto delle scelte gestionali e bancarie degli ultimi esercizi dell’impresa.

COME FUNZIONA

  1. In un primo incontro vengono raccolti i principali dati di interesse (amministrativi,  organizzativi, economici, patrimoniali) attraverso un colloquio diretto con l’impresa;
  2. Segue elaborazione dei dati collezionati secondo incontro,;
  3. Segue una fase interna  in cui sono condivisi i risultati dell’esame realizzato (appunto di check-up).
  4. Al Check up aziendale segue l’analisi per la verifica del merito creditizio  (rating) e mirati servizi per il miglioramento della gestione finanziaria, per accompagnare le imprese, nella complessità del mercato e degli effetti derivanti dal rigore del protocollo Basilea 2 e contestualmente per aiutarle attraverso politiche dirette all’ottenimento di facilitazioni e linee di credito calmierate da parte del sistema bancario e agevolazioni e accesso al credito alle imprese (anche giovanili e femminili e agricole) in fase di Start Up;

INFO:

392.8087782 info@confimpresaeuromed.euinfo@confidiperlimpresa.it

www.confidiperlimpresa.it – www.confimpresaeuromed.eu

 

Accesso al credito…

CONFIDI PER L’IMPRESA Soc. Cooperativa, C.F. 02522170840, con sede in Palermo, via P.pe di Belmonte n. 103, sede amministrativa e direzione in Agrigento Via G. Amendola, 37, è presente a: Roma, Padova, Racale in Puglia, prossimamente in Calabria e ha sviluppato un network di consulenti in varie regioni.

 

 

Il Consiglio di Gestione del Fondo MCC ha concesso (ai sensi delle Legge 662/96) in data 31.10.2019 al soggetto garante Confidi per l’impresa,  l’ autorizzazione prevista dalla parte XIV delle disposizioni operative, approvate dal Ministro dell’Economia e delle Finanze il 12 febbraio 2019, relativo alle condizioni di ammissibilità e delle disposizioni di carattere generale per le operazioni finanziarie a a rischio tripartito.

CONFIDI PER L’IMPRESA , affianca da anni le Micro, Piccole, Medie Imprese nell’accesso al credito bancario e finanza agevolata.

Dalla  pluriennale attività nel settore creditizio Confidi per l’Impresa  assimila l’evoluzione dei bisogni delle imprese e le nuove regole del mercato del credito ed ha sviluppato nuovi servizi e prodotti a supporto delle aziende.

 Attraverso i nuovi servizi di “Assistenza Finanziaria di Base”, l’impresa e la sua progettualità sono al centro della consulenza di Confidi per l’Impresa, per individuare:   – reali necessità in ambito finanziario e creditizio delle imprese;  – strumenti di finanza agevolata o interventi del fondo di garanzia per le PMI(ex l.662/96);  – migliorare il suo profilo di presentazione al sistema creditizio;   – evitare comportamenti sbagliati per l’esame del rating bancario, come oggi è valutata dal sistema delle informazioni pubbliche e creditizie. 

Strumenti di “Assistenza Finanziaria di Base” per un nuovo ruolo del confidi nel rapporto banca-impresa:  

  1. Check-Up Finanziario 
  2. Business Planobiettivo banca  
  3. Report Finanziario di Impresa– analisi creditizia professionale  
  4. Tutor Finanziario – analisi finanziaria continuativa 

Confidi per l’Impresa  può essere partner di primaria importanza per ogni azienda nell’affrontare le complesse problematiche della finanza di impresa tramite più canali: 

  • verifica di accesso al Fondo Centrale di Garanzia per le PMI (L. 662/96)
  • linee di credito ordinario a breve e/o medio-lungo termine per tutte le esigenze aziendali
  • linee di credito agevolato per piani di investimento – in convenzione

Grazie all’intervento di Confidi per l’Impresa  – l’impresa richiedente l’affidamento bancario ottiene i seguenti vantaggi aggiuntivi rispetto a un’operazione “diretta” con l’istituto di credito: 

1) ottenimento di condizioni particolarmente favorevoli sui finanziamenti grazie alle convenzioni con numerose

2) ampliamento della capacità di credito del richiedente grazie alla “garanzia mutualistica 

3) selezione ottimale dei prodotti per la copertura degli investimenti produttivi e la struttura finanziaria d’impresa grazie alla consulenza del Team di esperti 

4) possibilità di ottenere contributi pubblici sotto forma di abbattimento tasso

NUOVI PRODOTTI PER LO SVILUPPO

Confidi per l’Impresa “Consorzio Autorizzato” da MCC.
 Il Comitato di gestione del Fondo centrale di garanzia, gestito da MCC – Medio credito centrale, a seguito della valutazione positiva sui parametri di adeguatezza patrimoniale, solvibilità, efficienza ed accuratezza nella gestione dei processi di valutazione del credito, ha classificato nei giorni scorsi CONFIDI PER L’IMPRESA SCARL “Confidi Autorizzato”.

Un titolo di prestigio  che consente alle imprese socie di Confidi per l’Impresa – che risultano economicamente e finanziariamente sane – di ottenere con maggiore tempestività la garanzia da parte del Fondo Centrale di Garanzia per le piccole e medie imprese istituito dal Ministero con legge numero 662 del 1996.
La riforma per l’accesso al Fondo Centrale di Garanzia, per brevità indicato anche MCC,  a differenza della precedente versione, prevede la destinazione di maggiori risorse alle imprese che pur “sane” hanno maggiori esigenze nella gestione finanziaria: con l’attestazione riconosciuta di ‘Confidi Autorizzato’ si semplifica e facilita la possibilità di accesso al credito, a costi minori, delle PMI e rappresenta un riconoscimento importante per il Confidi e per le Imprese Socie, che beneficeranno di:
•         Ponderazione zero dello Stato sulla quota garantita da Confidi per l’Impresa in controgaranzia a favore delle banche finanziatrici aumentando la possibilità di accesso al credito
•         Innalzamento dell’importo massimo finanziabile da 25.000 euro a 35.000 euro per le operazioni di “importo ridotto” senza valutazione attraverso il rating del Fondo.
•         Delega nella valutazione del merito creditizio per le imprese start up e per le operazioni con rischio tripartito fino a 120.000 euro.
Con il contestuale beneficio degli Istituti di credito che possono godere di una ponderazione del 100% sui finanziamenti garantiti dal Consorzio.
CONFIDI PER L’IMPRESA Autorizzato risulta un importante fattore di vantaggio anche per le imprese start-up, notoriamente in difficoltà in tema di accesso al credito, la cui valutazione di ammissione ai benefici della garanzia statale potrà essere effettuata direttamente da CONFIDI PER L’IMPRESA, velocizzando così i tempi di erogazione dei finanziamenti.
Il nuovo Fondo di Garanzia – MCC prevede una ulteriore e importante novità: si tratta dell’introduzione delle operazioni finanziarie a rischio tripartito, che permettono di rendere più snello e rapido l’accesso al Fondo per le operazioni di importo fino a 120.000 euro: con queste operazioni il rischio è ripartito con criterio di parità tra Fondo di garanzia, banca e confidi, ma quest’ultimi solo se hanno ottenuto il riconoscimento di Confidi Autorizzato.  

L’uso della controgaranzia, come già rilevato, incidendo sia sul rischio di credito della cooperativa che sull’adeguatezza delle risorse destinate a sostenere le esposizioni erogate a favore dei soci, è elemento fondamentale di valutazione della capacità operativa del consorzio, da parte del sistema bancario.  E’ Confidi per l’Impresa che certifica  il merito creditizio per l’impresa con un semplice passaggio formale al Comitato del Fondo per il rilascio della garanzia stessa.

Altra novità che favorisce il Consorzio  consiste nella possibilità offerta da MCC ai consorzi agricoli (qual è Confidi per l’Impresa) di potere garantire i finanziamenti anche alle imprese agricole.

Si tratta di una significativa opportunità di crescita che pone il Consorzio in una posizione di notevole portata per lo sviluppo della propria azione nel settore Agricolo e Agroalimentare, perché si aggiunge alla convenzione già in essere con ISMEA. In merito alle Disposizioni operative del Fondo aggiornate ai sensi del “Decreto attuativo Riforma” e del “Decreto rischio tripartito” firmati in data 12 febbraio 2019, le seguenti precisazioni:

  • Ai sensi dall’articolo 2 del Decreto attuativo Riforma e dall’articolo 2, comma 1, del Decreto rischio tripartito, le suddette Disposizioni Operative sono in vigore dal  15 marzo 2019
  • Secondo quanto disposto dall’articolo 2, comma 2, del Decreto rischio tripartito, i soggetti garanti possono presentare al Gestore la richiesta per il rilascio dell’autorizzazione prevista dall’articolo 1, lettera ccc), del decreto di Riforma.
  • Valutazione automatica per l’accesso alla garanzia: fatta eccezione per le nuove imprese (valutazione su business plan), tutte le altre imprese potranno accedere alla garanzia attraverso una valutazione automatica (modello di rating)
  • Previsto un unico limite di importo massimo garantito per impresa (€ 2,5 mln) indipendentemente dalla tipologia di operazione
  • Completo automatismo di accesso per alcune fattispecie di operazioni Sono ammesse alla garanzia del Fondo senza alcuna valutazione economico-finanziaria:
  • Le nuove imprese;
  • Le start-up innovative e gli incubatori certificati;
  • Le operazioni di microcredito ex art. 111 TUB;
  • I finanziamenti di importo non superiore a € 35 mila per singolo soggetto beneficiario;
  • Le operazioni a rischio tripartito;
  • Le operazioni Resto al Sud.

Requisiti di ammissibilità delle operazioni finanziarie a rischio tripartito:

  • Le operazioni finanziarie per le quali è prevista una equa ripartizione del rischio tra soggetto finanziatore, garante di primo livello e Fondo accedono alla garanzia senza applicazione del modello di valutazione.

In particolare, le suddette operazioni finanziarie presentano i seguenti requisiti:

  1. la richiesta è presentata da un soggetto garante autorizzato;
  2. l’importo dell’operazione finanziaria non è superiore a euro 120.000,00 per singolo soggetto beneficiario;
  3. sull’operazione finanziaria non sono acquisite, né dal soggetto finanziatore né dal soggetto garante autorizzato, garanzie reali, assicurative o bancarie;
  4. la garanzia rilasciata dal soggetto garante al soggetto finanziatore è pari al 67% dell’importo dell’operazione finanziaria;
  5. la riassicurazione è concessa in misura pari al 50% dell’importo garantito dal soggetto garante autorizzato;
  6. la controgaranzia è concessa in misura pari al 100% dell’importo garantito dal soggetto garante autorizzato.

Requisiti di ammissibilità delle operazioni finanziarie a fronte d’investimento:

  • La garanzia per le operazioni finanziarie a fronte di investimento è concessa fino alla misura massima dell’80% dell’ammontare delle operazioni finanziarie indipendentemente dal rating dell’impresa.
  • Nella richiesta di ammissione deve essere inserita dai soggetti richiedenti la descrizione del programma di investimento.
  • Una quota dell’operazione finanziaria, comunque non superiore, ai fini dell’ammissibilità alla garanzia, al 40% dell’importo complessivo della stessa, può avere ad oggetto anche il finanziamento del capitale circolante connesso alla realizzazione del programma di investimento.
  • Per le operazioni garantite in de minimis il programma di investimento non deve essere avviato da più di 6 mesi.
  • In merito agli sviluppi del consorzio segnalando che il microcredito risulta  uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale.
  • Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo, ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari.
  • Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si traduce con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto.
  • Lo strumento del microcredito, nella forma di “microcredito imprenditoriale”, si rivolge a tutti coloro che intendono avviare o potenziare un’attività di microimpresa o di lavoro autonomo e/o che hanno difficoltà di accesso al credito bancario.
  • Confidi per l’Impresa, in collaborazione con Confimpresa Euromed conferma che il microcredito e il credito di MCC per le imprese minori risultano  una notevole opportunità e una  linea corretta perché in un contesto di mercato molto difficile, le imprese che continuano a crescere sono quelle che hanno attivato una strategia proattiva ed una capacità di innovazione che riguarda i differenti aspetti aziendali e non si limita alla sola produzione e alla distribuzione.
  • Inoltre i progetti che prevedono la creazione di contratti di rete:  più imprenditori  perseguono lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato e a tal fine si obbligano, sulla base di un programma comune di rete, a collaborare in forme e in ambiti predeterminati … (art. 42 L. 122/2010.

Confidi per l’Impresa e Confimpresa Euromed promuovono  una moderna ed efficace politica attiva per il credito.  A tale proposito si sono dotati di  uno staff composto da consulenti in possesso di specifiche competenze utili per offrire assistenza  per la creazione di  reti di impresa:  strumento necessario per competere in un mercato che sembrerebbe aver  rilanciato il valore dell’economia reale e la centralità che può assumere la  micro e piccola impresa quale leva prioritaria per sostenere le politiche di sviluppo.

E’ stato creato un servizio evoluto per offrire alle imprese di svolgere Check-Up Finanziario.

COSA E’

  • uno strumento indispensabile per conoscere il “punto di partenza”, cioè la situazione che si è creata per effetto delle scelte gestionali e bancarie degli ultimi esercizi dell’impresa.

COME FUNZIONA ?

  • In un primo incontro vengono raccolti i principali dati di interesse (amministrativi, organizzativi, economici, patrimoniali) attraverso un colloquio diretto con l’impresa;
  • Segue elaborazione dei dati collezionati secondo incontro,;
  • Segue una fase interna in cui sono condivisi i risultati dell’esame realizzato (appunto di check-up).
  • Al Check up aziendale segue l’analisi per la verifica del merito creditizio (rating) e nuovi servizi per il miglioramento della gestione finanziaria per accompagnarle nella complessità del mercato e degli effetti derivanti dal rigore del protocollo Basilea 2 e contestualmente per aiutarle attraverso politiche dirette all’ottenimento di facilitazioni e linee di credito calmierate da parte del sistema bancario e agevolazioni e accesso al credito alle imprese (anche giovanili e femminili) in fase di Start Up.

Confidi per l’Impresa, è in regime di convenzione con ISMEA.

ISMEA gestisce le attività di garanzia sul credito agrario che gli sono state attribuite dal d.l.29 marzo 2004, n.102, articolo 17, e dalla legge 30 dicembre 2004, n.311, articolo 1, comma 512.
SI  tratta nello specifico di un servizio diretto ai soci ma anche alla clientela della Banca e, per l’acquisizione di nuova clientela, anche al fine di aumentare i volumi di finanziamenti erogabili a favore delle imprese mediante l’acquisizione di valide garanzie pubbliche e volte migliorare la qualità dei rapporti con i clienti, mitigando il rischio di credito.

I finanziamenti oggetto del servizio, sono quelli destinati alle attività agricole e a quelle connesse esercitate dai soggetti di cui all’art. 1 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 2008 finalizzati, tra l’altro a:

 

  • realizzazione di opere di miglioramento fondiario;
  • interventi per la ricerca, la sperimentazione, l’innovazione tecnologica, la valorizzazione commerciale dei prodotti e la produzione di energia rinnovabile;
  • costruzione, acquisizione o miglioramento di beni immobili per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse;  
  • acquisto di nuove macchine e attrezzature per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse;  
  • ristrutturazione del debito finalizzata con particolare riferimento alla trasformazione a lungo termine di precedenti passività anche a breve e a medio termine (nel caso di debiti bancari, solo se relativi a fidi già precedentemente garantiti da ISMEA);
  • acquisto dei beni o servizi necessari alla conduzione ordinaria dell’impresa.

Finanziamenti  per i giovani agricoltori che subentrano: Ismea

La linea AgriOK comprende una serie di prodotti e servizi dedicati agli operatori del settore agricolo studiati per tutte le necessità aziendali dai finanziamenti a breve termine /(credito d’esercizio) per l’anticipo della Pac annuale ai mutui di medio o lungo termine per finanziare l’ampliamento e l’ammodernamento delle aziende agricole.

I finanziamenti agrari possono essere strutturati ed adattati alle esigenze della società agricola in base anche all’entità e alla tipologia di investimento da effettuare.

ANTICIPAZIONI

La Banca…. in convenzione con Confimpresa Euromed e Confidi per l’Impresa  è interessata a offrire  l’immediata disponibilità agli agricoltori dei finanziamenti con la garanzia del Fondo pubblico MCC – Medio Credito Centrale o di ISMEA.

L’obiettivo è dare un sostegno reale al comparto agricolo dando la possibilità alle aziende  agricole, di accedere ai finanziamenti e ad un’ anticipazione significativa dell’importo dell’aiuto Pac  nella fase immediatamente successiva alla presentazione delle domande, riducendo così i vincoli temporali connessi ai procedimenti amministrativi.

Il settore primario è  sostenuto dalla Banca….. che, oltre al finanziamento di anticipo Pac, dedica servizi mirati per gli operatori agricoli appositamente studiati per sostenere i loro progetti di investimento e, in particolare, per sfruttare al meglio le risorse messe a disposizione del PSR 2014-2020:

Prestito agrario di conduzione della durata massima di un anno per l’ acquisto di scorte di concimi, diserbanti e sementi e per l’ acquisto bestiame da ingrasso.

Prestito per ammodernamento aziendale  per l’ammodernamento tecnologico dell’azienda come acquisto di macchinari ed attrezzature, costruzione ed acquisto di nuovi locali leggeri (es. serre) e per l’acquisto di bestiame da riproduzione.

Prestito per ampliamento,  finalizzato all’acquisto di terreni, alla piantumazione di vigneti, e oliveti.

CREAIMPRESA

Confidi per l’Impresa, inoltre, affianca Confimpresa Euromed   – ente attuatore del Progetto Yes I Start Up finanziato con fondi di Garanzia Giovani rivolto ai giovani NEET interessati a creare una Start Up.

Dall’esperienza maturata che ha prodotto una ottimo Team e una rete di consulenti – mentor  nasce il progetto:

“StartUpVola”

StartupVola è un’iniziativa promossa da Confimpresa Euromed  e Confidi per l’Impresa , che ha come obiettivo quello di favorire la creazione di imprese e il lavoro autonomo, aumentando la possibilità di successo dell’idea imprenditoriale. Il sistema concorre a rimuovere  le difficoltà di fare impresa e offre vere opportunità ai giovani che hanno idee,competenze e la voglia di mettersi in gioco, ma poca esperienza e troppo spesso devono confrontarsi con un contesto complicato e da soli non riescono a realizzare il loro sogno di aprire un’impresa.
Il prodotto principale è un finanziamento per avviare l’attività imprenditoriale, concesso con garanzia dell’80% da parte di Confidi per l’Impresa tramite le banche convenzionate e assistito da controgaranzia del Fondo di Garanzia gestito da MCC  L. 662/96.

L’importo massimo concedibile è di 35.000 euro.

Il Team composto da professionisti  specializzati di Confimpresa Euromed, di Confidi per l’Impresa  e del Cat – Confimpresa, si avvalgono di  concrete soluzioni pratiche  per iniziare da zero un’avventura imprenditoriale e  affiancheranno l’aspirante imprenditore nella redazione del business plan.

Confimpresa EDU  l’agenzia formativa di Confimpresa Euromed , erogherà una formazione iniziale di base gratuita, necessaria per orientare le imprese nella complessità del mercato nel quale si troveranno ad interagire.

Gli argomenti trattati saranno: Pianificazione Strategica, Piano Marketing/Commerciale, Sicurezza nei luoghi di lavoro, Gestione Fiscale, Web Marketing e Social Media, Piano Economico e Finanziario.

PROGRAMMA > CHECK UP > ANALISI DEI FABBISOGNI

Il Team ha il compito rilevare attentamente le esigenze aziendali e rappresenta una guida costante per l’imprenditore durante tutta la vita lavorativa.

Il Team si avvale della rete di Business Mentor,  che formeranno  e accompagneranno  gratuitamente i giovani che vogliono aprire un’impresa attraverso i corsi di formazione gratuiti  x creare una StartUp.
Organizza a tale proposito,  una serie di eventi formativi:
–          StartUpVola: come avviare una Start Up, rivolto ai futuri imprenditori, workshop (gratuiti),seminari, incontri aperti, all’interno dello  “Spazio” – Business Point un luogo in cui “incubare” nelle sedi di Confimpresa Euromed.
–          Uniche condizioni: essere relativamente giovani, credere nella propria idea per intraprendere un percorso formativo e di mentorship  gratuito.
–          Saranno tenuti da: professionisti, specialisti, managers, speakers, mentors, che forniranno un supporto nello sviluppo dell’idea imprenditoriale e nella compilazione del business plan.

E’ prevista, in particolare, la seguente attività:
–          La consulenza Mentorship, volta a  fornire nozioni di base per aprire e sviluppare la propria ditta.  Il mentoring è infatti la figura di primaria importanza nel supportare l’aspirante imprenditore nella fase di analisi di sostenibilità dell’idea d’impresa e nella fase di avvio dell’attività. Riserva particolare attenzione allo SWOT e supporto nella compilazione del business plan ed è in grado di pianificare un vero piano d’impresa.  Gli  strumenti pratici e il supporto dei Business Mentor:  sono indispensabili per  aiutare chi vuole crearsi un lavoro sono, infatti, esperti che mettono  a disposizione  le proprie competenze per il successo dell’impresa.
–          Lo specialista  esperto di credito illustrerà: Strumenti e Strategie su come accedere alle operazioni di “importo ridotto”o Microcredito.
–          Lo specialista di economia spiegherà ai partecipanti quali difficoltà e quali incentivi fiscali esistono per aprire una impresa, le varie forme societarie, e le diverse forme di accesso al credito.
–          Lo specialista in social media illustrerà le tecniche di marketing digital per la pianificazione della comunicazione;
–          Lo specialista nel settore digitale e web designer  per la realizzazione del sito internet adatto alle esigenze dell’impresa, ispirato al Business Model Canvas.
Confimpresa Euromed si pone l’obiettivo  di potenziare  l’impegno e aggiungere altre tappe ai percorsi del Progetto Yes I Start Up  (di cui è Ente attuatore) già programmati, per arrivare anche in altre regioni.
Per offrire  sostegno ai giovani, per consentire loro di disporre di un’opportunità di crescita professionale, di essere protagonisti del loro futuro e, soprattutto, di crearsi un lavoro

Allegato A – ISMEA

Confidi per l’Impresa   ha rinnovato la convenzione con  ISMEA  ed ha stabilito rapporti di convenzione  con Banche di interesse nazionale e con il sistema delle Banche di Credito Cooperativo (Cassa Centrale Banche).

Accompagna l’impresa sia nella definizione che nella esecuzione del proprio piano di sviluppo, orientandola alle agevolazioni finanziarie esistenti a più livelli e accompagnandola nella redazione del business plan.

Gli obiettivi sono quelli di divulgare la conoscenza delle opportunità di finanziamento, assistenza di carattere informativo, formativo, di orientamento e di assistenza tecnica personalizzata  tanto alle aziende già avviate, quanto all’aspirante neo-imprenditore.

ISMEA  è impegnata a sostenere le aziende agricole nelle principali fasi della loro vita e  fornisce un supporto ai giovani, ai neo-imprenditori:

  • Agevolazioni per l’acquisto di terreni agricoli da parte di giovani;
  • Agevolazioni per l’ Autoimprenditorialità e il ricambio generazionale in agricoltura;
  • Mutui a tasso zero per sostenere gli investimenti dei giovani. nonché agli imprenditori. 
  • Acquisizione della base fondiaria, attraverso la misura del PRIMO INSEDIAMENTO;
  • Progetti di sviluppo del business, di investimento e consolidamento dell’attività aziendale;
  • Attraverso la misura delSUBENTRO e sviluppo imprenditoria giovanile e mediante gli strumenti di accesso al credito e al mercato dei capitali.

Confidi per l’Impresa fornisce  servizi volti ad assistere le imprese agricole, i lavoratori autonomi, professionisti per un corretto accesso al credito e a fruire delle opportunità offerte dalla convenzione che prevede il rilascio della garanzia pubblica a condizioni di miglior favore.

Prevede inoltre una  efficace attività di assistenza, consulenza sensibilizzazione: formazione, seminari, workshop, per illustrare le condizioni di vantaggio previsti nelle convenzioni stipulate con il sistema Bancario.

ISMEA rilascia garanzia a prima richiesta, per importi massimi pari ad 1 mln di euro per micro e piccole imprese e per importi massimi pari ad 2 mln di euro per le medie imprese per finanziamenti bancari destinati:

  • al miglioramento e all’innovazione delle attività agricole e connesse, di durata superiore a 18 mesi, e finalizzati alla realizzazione di opere di miglioramento fondiario;  ad interventi per la ricerca, la sperimentazione e l’innovazione tecnologica, la valorizzazione commerciale dei prodotti; 
  • alla costruzione e l’acquisizione di beni immobili finalizzati allo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse, nonché al loro miglioramento, ivi compreso l’acquisto di beni e servizi destinati ad incrementare il livello di sicurezza degli addetti; 
  • all’acquisto di nuove macchine ed attrezzature per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse;
  • ad operazioni di ristrutturazione del debito finalizzate in particolare alla trasformazione a lungo termine di precedenti passività contratte.

In particolare, gli strumenti ISMEA utilizzabili attraverso la consulenza di CONFIDI PER L’IMPRESA sono:  

  • la cogaranzia – previa specifica istruttoria di merito – ai soggetti beneficiari, nel caso in cui non dispongano sufficienti per assistere integralmente il finanziamento richiesto.  Essa integra la capacità dei soggetti beneficiari di offrire garanzie alle banche finanziatrici mediante la cogaranzia del confidi per supportare nell’accesso al credito gli imprenditori agricoli, lavoratori autonomi, professionisti. Riduce il costo dell’indebitamento a carico del soggetto beneficiario per effetto del minor assorbimento di patrimonio di vigilanza bancario.  
  • Alla cogaranzia rilasciata da ISMEA, viene affiancata la garanzia sussidiaria di CONFIDI PER L’IMPRESA  e può essere applicata a numerosi prodotti finanziari richiesti da esigenze finanziarie delle aziende che operano nel mondo dell’agricoltura (coltivatori diretti, IAP, proprietari, affittuari, imprenditori agrituristici, lavoratori per conto terzi, florovivaisti, produttori vitivinicoli, cooperative agricole, aziende agro-industriali, ecc), come ad esempio:
  • Prestiti chirografari agrari a breve termine finalizzati al reintegro di liquidità in attesa della vendita del prodotto alle migliori condizioni di mercato e/o per spese di raccolta o stoccaggio (soprattutto per settori quali il cerealicolo, il vitivinicolo e l’olivicolo); 
  • Prestiti chirografari agrari per conduzione aziendale(a breve termine, solo garanzia CONFIDI PER L’IMPRESA): finalizzati al finanziamento della conduzione aziendale, acquisto materie prime, anticipo conferimenti, acquisto bestiame da ingrasso, acquisto barriques, appassimento uve coltivate;
  • Prestiti chirografari per ristrutturazione debiti INPS, destinati a coltivatori diretti , imprenditori agricoli professionali, Imprese Agricole. 
  • Prestiti chirografari agrari per l’agriturismo: a breve termine, con finalità connessa alla gestione dell’attività, smobilizzo crediti, ecc;
  • Prestiti chirografari a medio termine, per lavori di adeguamento, ampliamento, realizzazione di servizi e attrezzature complementari (piscine, arredi, ecc);
  • Prestiti chirografari a lungo termine, per interventi di ristrutturazione, ampliamento dell’attività ricettiva, ecc; 
  • Prestiti chirografari agrari a medio termine: finalizzati all’acquisto di macchine e attrezzature agricole e agro-industriali, bestiame da riproduzione, ammodernamento tecnologico, miglioramenti fondiari, impianti arboricoli in genere, reimpianti di vigneti DOC; 
  • Prestiti chirografari agrari per anticipo contributi  PAC, (destinati alle imprese agricole in possesso di titoli AGEA): finalizzati all’anticipazione dei contributi comunitari a valere su misure di aiuto diretto alla produzione e per  progetti strutturali previsti dal  PSR regionale;
  • Prestiti chirografari per l’utilizzo di fonti energetiche alternative: finalizzati all’acquisto e alla realizzazione di impianti per la produzione di biogas, energia fotovoltaica, eolica, idrica e di impianti destinati al trattamento delle biomasse per uso energetico; 
  • Mutui fondiari agrari a lungo termine: finalizzati all’acquisto di terreni, miglioramenti fondiari, costruzione/ristrutturazione di fabbricati e impianti ad uso produttivo (stalle, cantine, capannoni, opifici, …), ecc.

Confidi per l’Impresa e la ReteConfimpresa si avvalgono di un Team in possesso di competenza ed esperienza maturata in tanti anni al servizio delle imprese, che rende possibile  soddisfare il diffuso bisogno di credito. Grazie alla possibilità di combinare gli strumenti finanziari legati al credito attraverso il rilascio della garanzia dal  fondo pubblico  ISMEA  è in grado di sostenere i soggetti interessati a fare impresa  e le imprese esistenti, anche di piccole dimensioni. 

Info:  3928087782 – confidiperlimpresa@yahoo.it

 

Financial Planner

Confidi per l’Impresa è il pianificatore finanziario (financial planner) che aiuta il risparmiatore ad identificare le personali esigenze e gli obiettivi che intende perseguire, ne identifica il profilo di rischio (perdita massima accettabile sia dal punto di vista economico che dal punto di vista emotivo) e, al termine di questa analisi, nel rispetto del profilo di rischio individua gli strumenti più adeguati al raggiungimento degli obiettivi di cui sopra.

L’attività del pianificatore finanziario “puro” non prevede la vendita di prodotti ma la fornitura di un servizio, la pianificazione finanziaria, che potrebbe essere considerato come completamento e approfondimento del servizio di consulenza finanziaria. L’attività del pianificatore finanziario dovrebbe consentire scelte consapevoli ed evitare l’acquisto di prodotti inutili.

Business Plan

Il business plan sintetizza i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale (business idea). Viene utilizzato sia per la pianificazione e gestione aziendale che per la comunicazione esterna, in particolare verso potenziali finanziatori o investitori.

La nascita di una nuova attività imprenditoriale (e di qualsiasi progetto aziendale) deve essere sostenuta da uno studio o un’analisi di fattibilità in grado di fornire una serie di dati di natura economico-aziendale, sui quali tracciare linee guida per la costituzione dell’attività. Per esempio, dato che l’impresa opera in un sistema di vincoli e opportunità, è indispensabile prima di avviarla conoscere i concorrenti e l’area strategica d’affari cui ci si intende rivolgere. Lo studio di fattibilità si concretizza nella redazione di un documento: il business plan.

Esso è uno strumento utile per valutare in modo consapevole i punti di forza e di debolezza del progetto imprenditoriale. Non deve però essere considerato uno strumento assoluto, ma uno strumento dinamico, adattabile ai cambiamenti che avvengono all’interno o all’esterno dell’impresa. I business plan possono anche diventare rapidamente obsoleti, ma hanno un altissimo valore se sviluppati e usati correttamente. In pratica, ogni business plan è una sorta di vademecum dell’azienda o della business idea, e deve essere verificato costantemente da ogni imprenditore; deve essere modificato ed aggiornato perché è una previsione basata su dati statistici o stimati, e questi dati sono talvolta difficili da reperire. Il business plan è il documento fondamentale che esaminano i finanziatori, necessario per accedere ai finanziamenti pubblici agevolati e al credito bancario. Una volta avviata l’impresa, il business plan diviene la guida per la gestione corrente.

 

StartUp vola…


Sei un imprenditore?
Hai avuto una nuova idea di business?
Vuoi ampliare la tua attività, hai necessità di liquidità, vuoi acquistare nuove attrezzature e stai cercando l’occasione giusta per farlo?

con la garanzia di “Confidi per l’impresa Autorizzato”  da MCC – Medio credito centrale: un titolo che consente alle imprese, di ottenere con maggiore tempestività la garanzia da parte del Fondo Centrale di Garanzia,  istituito dal Ministero con legge numero 662 del 1996, finanziamenti fino a 35.000 euro alle aziende per le operazioni di “importo ridotto” senza valutazione attraverso il rating del Fondo.

E’ prevista una  efficace attività di assistenza, consulenza che Confidi per l’Impresa sviluppa  attraverso: interventi di formazione e workshop, per illustrare le condizioni di vantaggio per l’accesso al credito previsti nelle convenzioni stipulate con il sistema Bancario.

La cogaranzia è rilasciata da  Confidi per l’Impresa e MCC – previa specifica istruttoria di merito – ai soggetti beneficiari. Soprattutto nel caso in cui non dispongano sufficienti per assistere il finanziamento richiesto.  Integra la capacità dei soggetti beneficiari di offrire garanzie alle banche finanziatrici mediante la cogaranzia, per supportare nell’accesso al credito gli imprenditori, riduce il costo dell’indebitamento a carico del soggetto beneficiario per effetto del minor assorbimento di patrimonio di vigilanza bancario.

Vuoi saperne di più e vuoi avere la possibilità di ottenere i finanziamenti?

Che cos’è un roadshow? Si tratta di  una serie di incontri che la Confidi per l’Impresa in collaborazione con Confimpresa Euromed,  organizza per presentare agli imprenditori la possibilità di utilizzare le risorse disponibili presso le Banche. Confidi per l’Impresa se sta facendo questo roadshow vuol dire che esistono effettive possibilità  per le imprese. Questa potrebbe essere l’occasione che stavi cercando per il credito d’esercizio, per fare magazzino, per rinnovare gli impianti, i macchinari o le attrezzature della tua azienda.

Allora partecipa alla seconda edizione del  “Workshop StartUpVola” organizzato per gli imprenditori  che hanno bisogno di soldi per finanziare la loro attività.

Compila i campi qui sotto ed inviaci una Tua richiesta di invito. Sarai contattato e Ti informeremo della data e del luogo dove si terrà il “Workshop StartUpVola”